Coronavirus

Psicosi tra i piacentini, Ausl: “Al momento non c’è emergenza”

21 febbraio 2020

Nel giro di poche ore si saprà se la donna ricoverata in isolamento nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale di Piacenza ha subito il contagio da coronavirus. Il tampone è stato inviato all’ospedale di Bologna per le analisi, come previsto dal protocollo.

PSICOSI E FAKE NEWS – Nel frattempo, anche nel nostro territorio è scattata la psicosi con richieste di informazioni e notizie che si rincorrono in modo spasmodico. Talvolta si tratta di fake news come quella relativa all’evacuazione di un asilo in viale Dante a Piacenza, notizia che risulta infondata.
“Al momento abbiamo un caso sospetto all’ospedale di Piacenza e siamo in attesa del tampone, per il resto non ci sono casi di coronavirus a Piacenza” ha chiarito il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino rispondendo alle domande dei giornalisti.

LA SITUAZIONE NEL PIACENTINO  “Il tampone del manager piacentino della Mae di Fiorenzuola (sospettato di aver contagiato il 38enne lodigiano) è risultato negativo – ha spiegato Baldino -.  Il titolare dell’azienda sta collaborando attivamente. In forma volontaria e in via precauzionale, oggi ha ritenuto di chiudere lo stabilimento. Sono una settantina i dipendenti che abbiamo contattato in via precauzionale. Ribadisco, al momento non abbiamo alcun caso a Piacenza. L’infermiere piacentino che ha effettuato il triage a Lodi sta bene, è sotto controllo e si è isolato volontariamente”.

IN CASO DI SINTOMI – Baldino invita la popolazione a mantenere la calma. “Nel caso in cui si avvertano sintomi o ci siano stati contatti occorre non andare al pronto soccorso ma chiamare il medico di medicina generale, se non si riuscisse bisogna comporre il 118. A breve verrà istituito un numero di emergenza anche dall’azienda sanitaria di Piacenza

SCUOLE – Sulla base della situazione attuale nel Piacentino, l’Ausl ha fatto sapere di non avere alcun motivo per richiedere la chiusura di scuole o attività pubbliche.

PRONTO SOCCORSO – Il dottor Andrea Magnacavallo, direttore del pronto soccorso di Piacenza, ha sottolineato che in questo periodo è in corso il picco dell’influenza stagionale. “La situazione è gestita, siamo pronti per eventuali criticità che speriamo non si verifichino. Al momento stiamo agendo in via precauzionale”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza