Case di cura Piacenza e Sant’Antonino: da oggi riaprono alcune attività

09 Marzo 2020

In accordo con l’Ausl di Piacenza, dopo due settimane di chiusura, le case di cura Piacenza e Sant’Antonino hanno riaperto l’attività relativa alla specialistica ambulatoriale e diagnostica, mentre quella chirurgica è stata è ancora sospesa fino a data da destinarsi, fatta eccezione per gli interventi urgenti o salva-vita. Dal 24 febbraio scorso le due case di cura sono in stato di allerta e hanno dato esecuzione ai provvedimenti prefettizi e regionali per garantire la tutela di tutti gli operatori e tutti pazienti. Le case di Cura desiderano informare i cittadini che saranno presenti una serie di restrizioni:

-Presenza di un unico ingresso, quello principale, e presenza di operatori socio sanitari dotati dei dispositivi di sicurezza con funzione di filtro alle porte.

-Ingresso consentito ai soli Pazienti e non ai propri accompagnatori (salvo per minori o disabili), come da Decreto Ministeriale del 08.03.2020. All’ingresso i Pazienti che devono effettuare prestazioni saranno sottoposti al controllo della temperatura e verrà somministrato loro un questionario al fine di valutare il loro attuale stato di salute. Verrà fornita loro una mascherina e varrà fatto fare il lavaggio delle mani.

Per agevolare l’attività sanitaria si pregano tutti i cittadini di osservare tutte le indicazioni comportamentali esposte all’interno delle cliniche e dal personale di struttura. Le visite ai ricoverati rimangono ancora sospese, salvo casi eccezionali.

“Consigliamo vivamente ai pazienti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre – si legge in una nota – di rimanere presso il proprio domicilio e li informiamo che per qualunque informazione le case di cura rispondono ai numeri diretti oltre ad avere un servizio di risposta rapida attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00 scrivendo alla mail [email protected] e il numero whatsapp 389/2625175, a cui si possono inviare solo messaggi in orari di apertura dei servizi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà