Il sindaco Veneziani lancia il Coronacontest per i ragazzi

10 Marzo 2020

In quarantena da quando ha saputo che il collega di Calendasco Filippo Zangrandi è risultato positivo al Coronavirus, il sindaco di Rottofreno, Raffaele Veneziani, ha lanciato il Coronacontest, una gara giornaliera per under 26 per la produzione di video dedicati al tema del contagio. Non è mancata la strigliata a chi sta mostrando un atteggiamento di superficialità sull’epidemia che ha colpito il nostro territorio. Un gruppo di commercianti intanto ha annunciato la chiusura volontaria dei negozi a tutela della salute.

I post pubblicati da Veneziani su Facebook:

CORONACONTEST
Messaggio per BAMBINI, RAGAZZI e STUDENTI:
ASCOLTATEMI BENE. Si, anche voi genitori.
Mi stavo chiedendo come fare a spiegare in modo semplice, soprattutto a voi ragazzi, quello che sta succedendo e perché dobbiamo tutti cambiare per un po’ i nostri stili di vita in questo periodo.
Ho capito che da solo non ce l’avrei mai fatta ed ho quindi deciso di lanciarvi una vera e propria SFIDA invitandovi a partecipare alla prima (e speriamo davvero unica) edizione del CORONACONTEST!
Quindi questi i dettagli della sfida:
Partecipanti: CHIUNQUE, residente OVUNQUE, purché di età inferiore a 26 anni. Per i minorenni (anche bambini) è possibile (anzi molto consigliato) condividere questa esperienza con i genitori, approfittatene per giocare insieme.
Cosa: VIDEO di MASSIMO 40 secondi, registrati in casa con il telefonino, con massimo 3 persone in scena, in cui raccontare (come volete voi, con parole, disegni, scenette, interviste, letture, mini-racconti o qualunque altra forma espressiva) cosa avete capito e cosa pensate di dover fare per affrontare il problema del Coronavirus; avete poi a disposizione ALTRI 10 SECONDI alla fine per presentarvi con nome, cognome. ETA’ e classe. Ogni video dovrà avere un titolo.
Come: spedizione del video via whatsapp al numero dedicato 366.4551201.
Quando: OGNI GIORNO, entro le ore 17.00. Ogni persona / gruppetto può partecipare con UN SOLO VIDEO GIORNALIERO, ma può partecipare PER PIU’ GIORNI.
Giuria: sarà composta da esperti del mondo della SANITA’, della COMUNICAZIONE, dell’ARTE e delle ISTITUZIONI. Sarà premiato ogni giorno il video che, dando informazioni corrette, sarà considerato il più originale, divertente, completo o comunque più efficace.
Premio: il video migliore di ogni giorno sarà pubblicato su questa pagina alle ore 20.30 per poi essere condiviso il più possibile, eventualmente anche su altri siti istituzionali. Per i minorenni, in caso di aggiudicazione, sarà richiesta agli esercenti la potestà una liberatoria, senza la quale non si procederà alla pubblicazione.
Questa fase difficile si supererà soprattutto con una corretta e positiva informazione e grazie all’impegno di ciascuno di noi, soprattutto di voi ragazzi, perché questi virus bastardo uccide gli anziani, ma viene portato in giro dai giovani. Spremete quindi le vostre meningi, create la migliore comunicazione possibile e facciamo in modo che le belle idee e le corrette informazioni raggiungano quante più persone possibile!
Un grande grazie al mio amico Lorenzo della 3’B di San Nicolò che è colui che mi ha dato l’idea mandandomi un suo messaggio… Bravo Lorenzo, adesso aspetto il tuo prossimo video in gara!

L’altro post del sindaco: 

Ormai è chiaro. Ciascuno di noi è chiamato ad uno sforzo individuale e dalla somma dei nostri sforzi individuali dipenderà l’efficacia dello scudo collettivo che stiamo costruendo contro questa minaccia sino ad ora sconosciuta.
Un tempo, i “ragazzi del ’99” vennero mandati a farsi maciullare dalle granate nelle trincee carsiche, per difendere la nostra Patria, le loro famiglie, l’idea stessa che noi potessimo venire al mondo liberi come siamo un domani, cioè oggi. Approfittate di questo tempo per rileggere i libri di storia.
Oggi, voi “ragazzi del ’99”, e con voi parlo a tutti i “millennials”, siete solo chiamati a starvene al caldo sul divano di casa per un po’, rinunciando a qualche pizza, a qualche aperitivo, a qualche scorrazzata in branco come tutti, io per primo, abbiamo fatto in passato e torneremo a fare.
Diciamocelo, ragazzi, poteva andarvi peggio.

Per questo trovo francamente INSOPPORTABILE la strafottenza di chi, facendo sfoggio di giovanile esuberanza, “se ne frega”, perchè tanto “non colpisce i giovani”.
Premesso che i dati cominciano a dire che non è così ma -se anche fosse- sappiate che siete destinati a fallire nella vita, di questo passo.
L’uomo, il singolo, non è nessuno senza la comunità in cui è inserito, e ciascuno di noi viene valutato come persona anche e soprattutto per quanto è in grado di fare e di dare per gli altri.
Questa malattia uccide (prevalentemente) gli anziani, ma viene portata in giro dai giovani, e quegli anziani potrebbero essere i vostri nonni, o gli zii, o in qualche caso i genitori.

Voi che ve ne state “fregando”, che reagite con supponenza a chi vi richiama a basilari regole di protezione, sappiate che è in questi casi che si distinguono gli uomini e le donne dai bambini. Non importa quanti anni avete, se vi sta crescendo la barba o se vi truccate per uscire, gli uomini e le donne hanno testa e coraggio per fare la cosa giusta quando è necessario.

Sono UOMINI e DONNE quelli tra i nostri negozianti che domani, CONTRO IL LORO INTERESSE, SENZA SUSSIDI E SENZA ESSERE OBBLIGATI, hanno deciso di chiudere i loro negozi, sapendo di vendere beni non essenziali, ed invitare tutti a stare a casa.
Sono PADRI e MADRI che tireranno la cinghia loro, per dare un segnale e aiutare tutti noi, voi compresi.
A loro, tutti, va il mio APPLAUSO e la mia personale AMMIRAZIONE.
Essere il Sindaco di questa comunità mi onora ogni giorno di più, e vi chiedo di ricordarvi di questo gesto di sacrificio oggi e quando tutto sarà finito.

COMUNICATO

Cari clienti,
insieme a diversi altri commercianti di San Nicolò, abbiamo deciso di chiudere momentaneamente le nostre attività.
Abbiamo preferito tutelare la vostra e la nostra salute a discapito della nostra unica fonte di guadagno e di sostentamento.
Abbiamo preferito, di nostra spontanea volontà e andando oltre gli obblighi attualmente imposti, essere responsabili e non superficiali.
Finché tutti non avranno capito che la situazione è drammatica e che il nostro sistema sanitario è allo stremo e rischia di non riuscire più a soccorrere i malati gravi, non ne usciremo.
Per questo vogliamo ringraziare tutti i nostri operatori medici e paramedici per tutti gli sforzi sovrumani che stanno sostenendo.
Con il nostro gesto vogliamo rinnovarvi l’invito a stare in casa ed a muovervi solo per necessità o per lavoro non rinviabile.
Certi di rincontrarvi a breve con tutte le nostre belle proposte, vi aggiorneremo circa la data in cui riusciremo a riaprire.
Grazie di cuore.
DRESS CODE, SAMALU’ Lingerie, SELEZIONE DONNA, TRES JOLIE shoes & Bags, OREFICERIA BALLOTTA CARLO, ELLE ERRE ABBIGLIAMENTO, GAZZOLA HERITAGE, OTTICA SORMANI, RISTORANTE LA COLONNA, Ne y fashion heart, OTTICA di BOCCEDI ROBERTO, LB Abbigliamento di Patrizia Bossalini

© Copyright 2021 Editoriale Libertà