A Piacenza

Assalto alla Posta con mascherina antivirus: bandito messo in fuga dagli impiegati

17 marzo 2020

Sfruttando la mascherina antivirus, un bandito solitario è arrivato allo sportello dell’ufficio postale e ha tentato la rapina. Gli impiegati però non lo hanno preso sul serio e il malfattore, che pare fosse disarmato, è fuggito a gambe levate. E’ accaduto lunedì 16 marzo alle 9 all’ufficio postale di via Trivioli a Piacenza.

Il bandito evidentemente aveva pensato che grazie alla mascherina che copriva il volto poteva non avvicinarsi tranquillamente agli sportelli senza il rischio di essere riconosciuto dalle telecamere.

Il malvivente che ha atteso il suo turno in coda, si è  presentato a distanza di sicurezza dal banco postale e ha sfoderato un vistoso cartello con la scritta a pennarello: “dammi i soldi”. L’impiegato dietro al banco è rimasto comprensibilmente stupefatto e dopo un primo momento di sorpresa ha reagito mandando a quel paese il malcapitato rapinatore che con il suo cartello non è stato ritenuto credibile.

Il rapinatore è stato descritto per un giovane di età compresa fra i 20 e i trenta anni, alto circa un metro e settantacinque centimetri, indossava una tuta da ginnastica di colore chiaro.

Del caso si stanno occupando i carabinieri.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza