C’è ancora chi non capisce: ieri 38 denunciati per strada senza motivo

17 Marzo 2020

Purtroppo non tutti i piacentini hanno ancora capito l’importanza di rispettare le disposizioni del governo, che per evitare la diffusione del contagio limita al minimo la possibilità di uscire di casa.
Ieri le forze dell’ordine a Piacenza e provincia hanno controllato 566 persone, denunciandone 38 per strada senza un giustificato motivo.
Controllati anche 176 esercizi commerciali, che devono rispettare precisi orari di chiusura: un titolare è stato denunciato, mentre un’attività è stata addirittura sospesa.

Il prefetto Maurizio Falco, dopo aver ringraziato tutte le forze dell’ordine impegnate nelle verifiche, ha annunciato che il Comando generale dell’Arma dei carabinieri ha destinato alla nostra provincia 16 rinforzi: 5 provenienti dal 14° Battaglione carabinieri “Calabria” e 11 dalla Scuola allievi marescialli e brigadieri dei carabinieri di Firenze.
Inoltre, questura e guardia di finanza hanno incrementato le pattuglie operative.

“Mi associo – conclude il prefetto Falco – al quotidiano ringraziamento verso tutti gli operatori sanitari e i loro collaboratori che in questi giorni stanno garantendo egregiamente i livelli essenziali di assistenza, senza dimenticare il mondo del volontariato e tutti coloro che stanno continuando ad assicurare, con il proprio lavoro, la soddisfazione delle esigenze della cittadinanza in termini di beni e servizi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà