Piacenza

Da Confapi Industria altri cinque monitor per Terapia intensiva

18 marzo 2020

 

Non si ferma la generosità degli associati di Confapi Industria Piacenza che ha donato altri cinque monitor per il reparto di Terapia intensiva dell’ospedale.

“I nostri imprenditori sono stati così generosi che dopo l’acquisto dei macchinari per l’ospedale di Piacenza abbiamo avanzato una cifra: intendiamo utilizzarla sempre con l’obiettivo di dare una mano all’ospedale, ai medici e agli infermieri”. Così avevano dichiarato il presidente e il direttore di Confapi Industria Piacenza Cristian Camisa e Andrea Paparo all’indomani della donazione da circa 100 mila euro fatta al “Guglielmo da Saliceto” per l’acquisto di una serie di attrezzature specifiche.

Oggi con il rimanente che ammonta a circa 18 mila euro, l’associazione di imprenditori dona cinque monitor per la misurazione dei parametri vitali destinati alla terapia intensiva: si tratta di strumenti modulari che eventualmente possono essere dotati di funzioni aggiuntive attraverso l’aggiunta di moduli opzionali.

“La scelta è sempre stata condivisa con l’Ausl che ci ha segnalato anche questa attrezzatura come necessaria – spiegano Camisa e Paparo – allo stesso modo con l’Azienda sanitaria locale avevamo concordato anche l’acquisto di due ventilatori polmonari muniti di carrello e braccio e un monitor multi-parametrico destinati a sei posti letto, di cui due di intensiva e quattro di semi intensiva. Il nostro obiettivo come Associazione era ed è quello di essere vicini il più possibile al territorio: lo siamo sempre stati, lo siamo anche adesso”.

Tutto, lo ricordiamo, era partito qualche giorno fa con una richiesta inviata attraverso la rete agli associati di Confapi Industria Piacenza: il presidente Camisa invitava gli imprenditori ad aderire a una raccolta fondi destinata proprio al “Guglielmo da Saliceto” con l’obiettivo di acquistare dei macchinari specifici e destinati all’allestimento di sei posti letto di terapia intensiva e semi intensiva. La risposta delle aziende piacentine è stata immediata e forte e in pochissimo tempo ha portato a raccogliere quasi centomila euro: ora la consegna dei monitor acquistati con gli ultimi 18 mila euro rimanenti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza