Piacenza

Durante i controlli per il Coronavirus i carabinieri scoprono e arrestano due spacciatori 

18 marzo 2020

Si aggirava nei pressi del parcheggio di un supermercato, dove si era dato appuntamento con due piacentini per cedere loro della droga, ma è stato scoperto e arrestato assieme al suo complice. A finire in manette, durante un controllo, due marocchini di 28 e 35 anni residenti in città. L’episodio è avvenuto ieri, martedì 17 marzo, intorno alle 21.30 a Piacenza.

I carabinieri della stazione di Rivergaro stavano svolgendo un servizio di controllo a seguito dell’entrata in vigore delle nuove misure di contenimento della emergenza da Covid-19: nei pressi del parcheggio esterno di un supermercato hanno quindi notato alcuni movimenti sospetti. Dopo essersi avvicinati hanno sorpreso il giovane 28enne, giunto a bordo una bicicletta, spacciare alcune dosi di cocaina in cambio di denaro a due piacentini di 48 e 28 anni, entrambi segnalati come assuntori.

I successivi approfondimenti nella dimora dello spacciatore hanno consentito ai militari di rinvenire complessivamente 50 grammi di cocaina (già divisi in dosi) e di identificare e arrestare anche il complice di 35 anni con cui il pusher divideva l’abitazione. Lo stupefacente è stato sequestrato, i due spacciatori sono finiti ai domiciliari.

Il pusher fermato in bicicletta e i due acquirenti sono inoltre stati denunciati per inosservanza delle prescrizioni imposte in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE