Covid-19, stop a cantieri e manutenzione del verde pubblico fino al 3 aprile

25 Marzo 2020

Sono sospese sino al 3 aprile compreso tutte le attività nei cantieri di lavoro, con la sola eccezione degli interventi urgenti per la messa in sicurezza del territorio, delle opere pubbliche di somma urgenza e di ripristino dei luoghi pubblici, ovvero per la realizzazione e manutenzione di strutture sanitarie e di protezione civile, nonché per la manutenzione della rete stradale, autostradale, ferroviaria e del trasporto pubblico locale.

Lo rende noto il Comune di Piacenza, a seguito del decreto ministeriale del 22 marzo scorso e delle successive ordinanze emanate dalla Regione Emilia Romagna per contrastare la diffusione del coronavirus.

Anche i lavori di manutenzione e cura del verde pubblico restano necessariamente sospesi sino al termine del 3 aprile, non rientrando tra le attività produttive appartenenti alla cosiddetta “filiera dell’emergenza” sul territorio provinciale, così come specificate nell’articolo 1 del decreto regionale n. 48/2020. E’ anche confermata la chiusura di tutti i parchi pubblici, orti comunali, aree di sgambamento cani, aree sportive a libero accesso, servizi igienici pubblici e privati ad uso pubblico e aree attrezzate per attività ludiche.

L’amministrazione comunale ricorda anche la sospensione di tutte le attività artigianali che non siano connesse a situazioni di emergenza, consentendo unicamente il pronto intervento di idraulici, elettricisti, vetrai e falegnami per la riparazione di guasti urgenti nelle abitazioni, così come i servizi indispensabili di meccanici, elettrauto e gommisti per garantire la mobilità degli automezzi.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà