Controlli polizia

Da Lodi a Piacenza per un torneo di playstation da un amico: denunciati

25 marzo 2020


Due giovani che vivono a Lodi sono stati sorpresi ieri nell’androne di un palazzo in via Vescovado, a Piacenza, dalla polizia impegnata nei controlli legati al divieto di uscire di casa senza giustificato motivo per ridurre il rischio di contagio da Coronavirus.
“Stiamo andando a casa di un amico per un torneo di Palystation”, hanno risposto i ragazzi agli agenti. Si tratta di un marocchino di 21 anni e di un ucraino di 20 anni, che sono stati denunciati. “Non sapevamo fosse vietato”, si sono limitati a dire.

Denuncia anche per il responsabile di un negozio cittadino che vendeva prodotti di bellezza non ricompresi nel listino di quelli consentiti dal decreto governativo. L’esercizio commerciale può restare aperto perché funge anche da parafarmacia, ma non può vendere altra tipologia merce.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza