Emergenza sanitaria

Il Coronavirus non molla la presa su Piacenza: 422 morti. Venturi: “Passiamo al contrattacco”

27 marzo 2020

E’ sempre più pesante lo scotto che la provincia di Piacenza sta pagando nei confronti del Covid-19, con il virus che non accenna a mollare la presa sul nostro territorio. Molto alto anche ieri il numero dei decessi, ben 29, che portano il totale (da quando è scoppiata l’epidemia) a 422 persone decedute. Secondo i dati forniti dalla Regione Emilia Romagna nel consueto bollettino, i nuovi casi di positività accertata con tampone sono stati 91, in totale 2.213.

In tutta la regione, invece, sono 10.816 i casi di positività al Coronavirus, 762 in più rispetto a mercoledì scorso. Al tempo stesso, in Emilia Romagna continuano a salire le guarigioni, che raggiungono quota 792 (71 in più rispetto a mercoledì), 668 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 124 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

“Siamo passati al contrattacco” ha spiegato ieri il Commissario regionale per l’emergenza, Sergio Venturi, nella consueta conferenza stampa via Facebook. “Stiamo andando fuori dagli ospedali, per stanare il virus casa per casa. Ci aspettiamo – ha proseguito – che la situazione migliori giorno dopo giorno, ma anche quando sarà consolidata ci saranno da sopportare ulteriori sacrifici per evitare di riprendere il falò del contagio”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia