Dalma batte Coronavirus a 96 anni. La nipote: “I sanitari sono stati angeli”

30 Marzo 2020

 

Dalma Favilli ce l’ha fatta. La piacentina 96enne ha sconfitto il terribile Covid-19 dopo aver provato sulla propria pelle gli effetti del virus che sta decimando centinaia di persone solo sul nostro territorio. “Mia nonna Dalma se l’è vista brutta – ricorda la nipote Arianna Beltrami -. Eravamo pronti al peggio. Quando si trovava in terapia intensiva i medici non ci davano molte speranze vista anche l’età avanzata, ma la forza, l’energia e lo spirito della nonna hanno prevalso sulla malattia”. Stiamo ancora aspettando l’esito del tampone che dovrebbe essere negativo anche perché chiacchierando con lei mi sono resa conto che non è cambiata; è sempre attiva, curiosa, piena di voglia di parlare e di fare. Era contenta perché aveva appena finito di mangiare un piatto di pisarei e fasò e una fetta di petto di pollo. Chiama i medici, gli infermieri e gli oss i suoi angeli e mi ha confessato che anche in ospedale si è sentita voluta bene”.

Tra pochi giorni Dalma tornerà a casa per riabbracciare i tre figli, i sette nipoti e i cinque pronipoti. Una vicenda che dà speranza nel periodo più difficile della nostra storia recente. “Non abbiamo mai vissuto con la filosofia dell’“andrà tutto bene”, ma piuttosto quella dell’“abbi fede” – ha concluso la nipote Arianna -. Con la speranza che qualsiasi cosa fosse accaduta o accadrà, sarà per il nostro bene”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà