Il sindaco Barbieri: “Troppa gente in giro, alcune attività stavano tentando di riaprire: attenzione, siamo ancora in emergenza”

03 Aprile 2020

“ATTENZIONE! SIAMO ANCORA IN UNA SITUAZIONE DI EMERGENZA!”. Patrizia Barbieri utilizza il carattere maiuscolo per lanciare un monito forte e chiaro all’intera città. Il post serale, divenuto ormai consuetudine da parte del sindaco e presidente della Provincia di Piacenza, pubblicato sulla sua pagina Facebook, è una sorta di appello, ma anche di severo rimprovero rivolto a chi, in queste ultime ore, sembra aver dimenticato quale sia la reale situazione che stanno vivendo i piacentini nella lotta al Covid-19.

“Purtroppo stiamo riscontrando che negli ultimi giorni è aumentato il numero di persone che esce di casa violando le restrizioni – si legge nel post del primo cittadino -. Addirittura oggi alcune attività stavano tentando di aprire al pubblico. Se è vero che il numero di nuovi ricoveri sta iniziando a calare – grazie alle misure di distanziamento sociale – è altrettanto vero che ci sono ancora tantissime persone in terapia intensiva e ci troviamo ancora in piena emergenza sanitaria.

Comprendo perfettamente che la situazione sia difficile e che siano richiesti importanti sacrifici, ma non è questo il momento di mollare, vanificando tutti gli sforzi. Tanto più che dalle indagini che ho effettuato insieme a tutti i sindaci della provincia emerge chiaramente un’anomalia che fa pensare che i decessi per Covid-19 siano molti di più rispetto a quanto accertato e dichiarato.

Faccio appello al vostro senso di responsabilità”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà