Oggi Piacenza rischia di superare quota 700 morti, ma le guarigioni sono 608

11 Aprile 2020

La triste conta dei decessi piacentini a causa del Covid-19 rischia quest’oggi, sabato 11 aprile, di toccare e superare la mostruosa cifra di settecento persone che si sono arrese alla sciagura rappresentata dal virus. Con i 14 morti registrati ieri, Piacenza è arrivata quota 693 morti: il trend dei decessi continua a rimanere in doppia cifra e le parole del commissario regionale per l’emergenza Sergio Venturi sono state chiare: “Sono ancora tante le persone che versano in gravi condizioni e che sono state ricoverate in ospedale durante il picco massimo dell’epidemia” ha spiegato Venturi. Parole che sono risuonate come un monito ieri in conferenza stampa rivolto a tutti i cittadini affinché la guardia rimanga altissima e l’occasione delle festività pasquali non rappresenti tentazione per abbandonare i propri domicili e mettere così in pericolo ulteriore una situazione che rimane estremamente delicata, anche alla luce degli oltre tremila piacentini che risultano positivi al virus. C’è però un dato che può indurre ad una consistente dose di ottimismo: ad oggi, sono 337 le persone clinicamente guarite e che cioè non presentano più sintomo dopo la diagnosi di Covid-19. Sono 271 coloro che possono essere considerati definitivamente guariti, ovvero che hanno fatto registrare due negatività ai tamponi cui sono stati sottoposti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà