A causa delle autopsie

Venturi: “Numero vittime ancora alto ma alcune comunicazioni arrivano in ritardo”

14 aprile 2020

Il numero delle vittime del Coronavirus in Emilia Romagna è ancora impressionante. Altri 90 morti in tutto il territorio (per un totale di 2.705), nove dei quali nel Piacentino. Il dato però non rappresenta quanto avvenuto nelle ultime 24 ore. A spiegarlo è stato il commissario regionale all’emergenza Coronavirus Sergio Venturi nell’ormai consueta conferenza pomeridiana via Facebook.

“Il numero di morti è ancora così alto – ha spiegato Venturi – perché comprende anche alcuni decessi avvenuti nei giorni scorsi sui quali è stata eseguita l’autopsia il cui esito è arrivato nelle ultime ore. Chiederemo alla Protezione Civile di fornirci il dato complessivo delle vittime del Covid ma anche quello reale delle ultime 24 ore per avere un’indicazione più veritiera sull’andamento dell’epidemia”.

Il commissario all’emergenza Sergio Venturi ha voluto chiudere la conferenza di oggi con un ringraziamento particolare ai volontari del soccorso sempre in prima linea per i quali ha proposto la realizzazione di un monumento. La conferenza è ormai un appuntamento fisso per gli emiliani romagnoli, il numero di utenti collegati durante la diretta è salito anche a ottomila.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza