Commissario emergenza Coronavirus

Venturi: “A Piacenza situazione non allarmante. Unici focolai in due case protette”

26 aprile 2020

“I piacentini non si devono spaventare se nei prossimi giorni i positivi al Covid-19 aumenteranno: abbiamo infatti incrementato i tamponi. Stiamo recuperando su persone che aspettavano il tampone da tempo e proseguiremo con gli screening a tappeto anche nei prossimi giorni”.

Lo ha spiegato questo pomeriggio, 26 aprile, il commissario regionale all’emergenza Coronavirus, Sergio Venturi.

“A Piacenza la situazione non è più preoccupante – ha quindi proseguito Venturi -. In due giorni, il 23 e 24 aprile, sono stati effettuati 1.507 tamponi: di questi, solo 102 erano positivi. Il 60% di questi tamponi sono stati eseguiti da squadre di medici che vanno casa per casa, oppure sono frutto del ‘drive-through’. Perciò possiamo dire che Piacenza sta recuperato tante persone che nelle settimane precedenti avevano segnalato di presentare dei sintomi”.

Il commissario regionale ha poi parlato della situazione relativa ai focolai attivi nel nostro territorio: “Al momento gli unici focolai che abbiamo nel Piacentino, stiamo parlando di circa 8 o 9 casi, si trovano all’interno di due case protette, attualmente sotto controllo e su cui abbiamo fatto screening a tappeto”.

Venturi non ha però fatto cenno al numero dei morti, ancora molto elevato nella nostra provincia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia