"Sostegno alle famiglie"

Asili nido, rette azzerate dal 24 febbraio. Mancati introiti al Comune per 234mila euro

30 aprile 2020

Azzeramento delle rette degli asili nido a partire dal 24 febbraio 2020 fino alla fine dell’anno educativo in corso, a seguito della chiusura delle strutture per l’emergenza epidemiologica. E’ la decisione presa dalla giunta comunale nella seduta di giovedì 30 aprile.

“Abbiamo adottato questo provvedimento, come già annunciato in più occasioni – spiega l’assessore ai Servizi sociali Federica Sgorbati – perché ritenevamo doveroso garantire un adeguato sostegno alle famiglie, già duramente provate da questa situazione e dalla difficoltà di conciliare le esigenze di cura dei figli con quelle lavorative. In questi mesi di emergenza alle famiglie è stato chiesto un notevole sforzo e questo provvedimento va proprio nella direzione di dare loro un ulteriore segnale di riconoscenza. Siamo riusciti, pur mantenendo un equilibrio tra i capitoli di bilancio dei Servizi per l’infanzia, ad azzerare completamente la bollettazione per i mesi in cui la chiusura è stata totale”.

Il provvedimento determinerà una diminuzione delle entrate, per il Comune di Piacenza, di circa 26 mila euro settimanali, che ammontano complessivamente a 234 mila euro per il periodo di sospensione di 9 settimane sinora considerata.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE