Conseguenze virus

Trapianti di pomodori al 30%: campagna nel vivo, ma manca la manodopera

30 aprile 2020

La campagna del pomodoro nella provincia di Piacenza è entrata nel vivo con i trapianti che si concluderanno a giugno dopodichè inizierà la raccolta. Una stagione che, nonostante l’emergenza Coronavirus, sembra essere positiva soprattutto alla luce del fatto che, dopo un lungo periodo di siccità, la pioggia di questi giorni ha dato respiro all’agricoltura. “Siamo al 30% degli investimenti – ha ricordato il presidente di Coldiretti Marco Crotti – non ci siamo mai fermati garantendo ai nostri operatori tutte le misure e protezioni per lavorare in sicurezza”.

A preoccupare è però la mancanza di manodopera. “A causa dell’emergenza, molti lavoratori stagionali stranieri sono rimasti bloccati nel loro Paese d’origine, mentre altri sono in quarantena. Abbiamo necessità di una maggiore flessibilità per quanto riguarda l’istituzione di voucher che possano dare la possibilità anche ai nostri connazionali rimasti senza lavoro o in cassa integrazione di essere impiegati temporaneamente nel settore” – spiega Crotti. Per rispondere a questa esigenza Coldiretti ha lanciato anche la piattaforma “Job in Country”, un portale che si rivolge a tutti coloro che vogliono proporsi come collaboratori. Sono arrivate migliaia di adesioni che al momento però restano senza risposta.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE