Consiglio comunale

“Prepararsi all’arrivo dei turisti in Trebbia”. Giovedì un confronto in Provincia

5 maggio 2020

Anche nell’emergenza Coronavirus l’attività amministrativa nei piccoli Comuni di montagna non si è mai fermata, nonostante i timori e le difficoltà logistiche. Martedì sera però nel Comune di Coli è ripartita anche l’attività politica del consiglio comunale, riunito fisicamente a Perino – con mascherine, guanti e distanza di sicurezza – per affrontare i temi del bilancio, dei dissesti sulle strade, delle prospettive future degli impianti sportivi comunali. Per capire come conciliare le esigenze di distanziamento sociale e sicurezza con il probabile aumento di flusso turistico in Val Trebbia è stato convocato un confronto in Provincia, tramite videoconferenza, per giovedì, collegati i sindaci rivieraschi. Tante le telefonate di chi chiede di poter tornare stabilmente nelle seconde case. All’accoglienza dei possibili villeggianti ragiona anche la Pro loco “Bagai ad Cor” che ha realizzato alcune iniziative telematiche di promozione delle tradizioni del territorio, come il falò di San Giuseppe, e ora pensa a un’iniziativa capace di unire il legame degli anziani e dei giovani. Intanto, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Renato Torre ha annunciato il servizio gratuito di calcolo dell’Imu e la stampa delle certificazioni uniche Inps per i pensionati.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia