Oggi Venturi lascia l’incarico: “L’epidemia continuerà a calare”

09 Maggio 2020

Termina oggi in anticipo il suo mandato, Sergio Venturi, commissario regionale per l’emergenza Coronavirus. Una decisione maturata con il consolidarsi del rallentamento del contagio, culminato nella fine della fase acuta della crisi e nel passaggio a quella della ripartenza. Si tratta di una scelta condivisa con il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, il quale lo aveva nominato il 5 marzo scorso e che a inizio aprile aveva prorogato il suo incarico sino al 31 luglio.

“Lascio questo incarico – ha spiegato Venturi – poco dopo l’inizio della Fase 2, nella quale filtra già molta speranza per quanto riguarda l’andamento del contagio. Sono sicuro – ha proseguito Venturi – che non si ripeteranno più i picchi epidemici delle scorse settimane, anche se assisteremo con ogni probabilità a qualche ‘saliscendi’, come sta avvenendo in Paesi come Singapore e Corea del Sud. Oggi la differenza più profonda rispetto al passato – ha proseguito – è che siamo tutti molto più attrezzati per affrontare questa emergenza, in primis i cittadini. Lascio dunque l’incarico di commissario in un momento di grande consapevolezza ma al tempo stesso responsabilità, con l’augurio che tutte le attività che abbiamo lasciato qualche mese fa possano riaprire il più presto possibile”.

“Credo che Sergio, con la sua competenza, affidabilità e umanità, sia stato un riferimento non solo per noi, ma per migliaia di cittadini che seguivano le sue dirette in cui snocciolava dati, indicando si le preoccupazioni ma soprattutto rassicurando la popolazione. Un lavoro straordinario per il quale gli siamo molto grati”. Questo il ringraziamento rivolto a Venturi dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

GUARDA L’INTERVENTO DI VENTURI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà