Ecco cosa fare

Stazioni sanificate e percorsi dedicati: da lunedì treni a pieno regime

16 maggio 2020

Da lunedì 18 maggio aumenta il numero dei treni regionali in Emilia Romagna. In regione circolerà complessivamente quasi il 70% dell’intera offerta di Trenitalia Tper. Nelle fasce pendolari, in particolare sulle linee dove si registra il maggior incremento di viaggiatori, il numero dei servizi potrà raggiungere il 100%. Fra Piacenza e Milano, dove il servizio è garantito da Trenord e Trenitalia Tper, quest’ultima passerà da 16 a 20 corse giornaliere (su un totale di 27).

Su tutti i treni di Trenitalia Tper è in corso l’allestimento di avvisi con le regole generali di comportamento, marker sui sedili da non occupare, segnaletica sulle porte per la salita e la discesa dei viaggiatori e indicazioni a terra, per indirizzare i passeggeri verso l’uscita più vicina mantenendo la distanza prevista fra le persone. Previsti anche annunci sonori e video. Per garantire la migliore informazione in questo periodo di emergenza sanitaria, Trenitalia Tper ha attivato un servizio di assistenza telefonica dedicato ai clienti dei treni regionali dell’Emilia Romagna al numero 051-290222 (la tariffa telefonica di riferimento è quella urbana o extraurbana definita dall’operatore telefonico del cliente). Il servizio, attivo tutti i giorni dalle 7.00 alle 21.00, fornisce in particolare informazioni sugli orari e supporto nell’acquisto on line dei titoli di viaggio. La nuova offerta regionale sarà consultabile sui canali on line di Trenitalia e di Trenitalia Tper. Per quanto riguarda le stazioni, Rete Ferroviaria Italiana sta adeguando i terminal a maggiore frequentazione – fra cui la stazione di Piacenza – predisponendo la cartellonistica informativa e il potenziamento della segnaletica per indicare i percorsi nel rispetto di quanto stabilito dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Le stazioni sono sanificate a fondo con interventi di pulizia specifici mentre le sale d’attesa sono chiuse per rispettare il divieto di assembramento e le distanze di sicurezza definite dai decreti governativi.

Il Gruppo FS Italiane e Trenitalia Tper ricordano che “tutti i passeggeri devono essere responsabili socialmente, per sé e per gli altri, rispettando la distanza di sicurezza indicata dalle autorità sanitarie, le indicazioni e le informazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni essere collaborativi a bordo treno con il personale ferroviario, utilizzare percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni come indicato dai pannelli informativi essere collaborativi in stazione con il personale ferroviario nell’entrare o uscire dai varchi, seguendo i percorsi individuati e le indicazioni dei pannelli informativi”.

Ecco cosa fare

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE