Prima rata 31 luglio

Castel San Giovanni, Tari posticipata per settemila utenze

23 maggio 2020

Quasi settemila, tra famiglie e utenze non domestiche (attività commerciali e artigianali) di Castel San Giovanni potranno spostare più in là nel tempo i pagamenti della Tari. Il provvedimento interesserà 5800 famiglie e tutte quelle attività che durante i mesi passati non sono stati soggetti a chiusura. Per loro la prima rata della Tari scadrà non a giugno ma il 31 di luglio. Quella successiva, che solitamente si paga entro la fine luglio, sarà invece posticipata al 30 di settembre. L’ultima scadenza che è prevista a inizio dicembre. Per le attività commerciali e artigianali che durante il periodo nero dell’emergenza hanno dovuto chiudere la dilazione sarà di tre mesi. La prima rata della Tari sarà infatti posticipata al 30 di settembre.

L’articolo su Libertà

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone