Le liti, le coltellate, la morte: i Ris a caccia di indizi per la morte di Arvinder

10 Giugno 2020

Domenica scorsa, qualche ora prima di morire dissanguato con tre profonde ferite da coltello al ventreArvinder Singh pare abbia trascorso la giornata a litigare con più persone della comunità indiana a cui apparteneva, all’interno di un allevamento di suini in località Colombarone di Castel San Giovanni. Arvinder, secondo testimoni, era in stato di ebbrezza e avrebbe avuto alterchi e litigi con più persone. In seguito all’ennesimo litigio sembra che a chiamare il 112 sia stata la moglie. Poi l’accoltellamento sul quale la magistratura ha aperto un’indagine ma non ha ancora ipotizzato il reato: potrebbe essere un omicidio volontario, preterintenzionale, oppure un gesto disperato. Le coltellate provenivano tutte dalla stessa angolazione ed erano alla stessa altezza. Gli esami delle impronte digitali che i Ris compiranno sul coltello trovato a pochi metri dalla vittima potrebbero chiarire i contorni della vicenda.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà