Stalking e danneggiamento

Più di 300 telefonate alla ex in meno di un mese e pedinamenti: 44enne in manette

22 giugno 2020

Continuava a tempestarla di telefonate (più di 300 in poco meno di un mese) e a pedinarla, bersagliandola di messaggi sui social network. Per questo un piacentino di 44 anni, già sottoposto a divieto di avvicinamento, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di stalking e danneggiamento nei confronti della ex ragazza e del suo attuale compagno.

La squadra mobile stava indagando su di lui da parecchi mesi, da quando nel 2018 era stato sottoposto dal questore ad ammonimento per fatti analoghi. Nelle ultime settimane, però, la situazione si è aggravata, con l’uomo che (attraverso pedinamenti e appostamenti, senza contare le telefonate) continuava a rendere la vita impossibile alla ex compagna.

Comportamenti che hanno spinto la Procura a chiedere l’aggravamento della misura di divieto di avvicinamento: per lui sono quindi scattate le manette. L’uomo si trova ora agli arresti domiciliari.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE