Fondi Covid: 2,2 milioni per la riduzione della tassa rifiuti per le imprese

24 Giugno 2020

II sindaco Patrizia Barbieri e gli assessori della sua giunta hanno presentato alle commissioni consiliari 3 e 4 la destinazione dei fondi arrivati dallo Stato per far fronte alla crisi economica dovuta all’emergenza Coronavirus, che sul nostro territorio ha avuto un impatto particolarmente violento, tanto da essere assimilato agli aiuti destinati alle zone rosse.

Dei sei milioni e 100mila euro stanziati dal governo per Piacenza, oltre due milioni saranno destinati al sociale. Un milione sarà inserito nel Fondo della solidarietà che vedrà in prima linea la Fondazione di Piacenza e Vigevano con altre realtà locali, tra le quali la Caritas. Un altro milione e 300mila euro andrà ai Servizi sociali per aiutare famiglie, anziani e disabili ad affrontare il periodo successivo all’emergenza.
Altro importante capitolo è quello dedicato alle categorie economiche con due milioni e duecento mila che saranno destinati alla riduzione della Tari, la tassa sui rifiuti per le utenze non domestiche, ovvero le categorie economiche che sono state costrette a chiudere o ridurre l’attività nel periodo dell’emergenza.
Un milione e 200mila euro andranno ai servizi educativi, turismo e cultura; 150mila euro per gli interventi di sicurezza anti contagio, 100mila per associazioni sportive, 50mila per interventi di distanziamento nei parchi gioco. Duecentomila euro devono ancora trovare destinazione.

L’opposizione ha chiesto alla giunta maggiore collaborazione e l’istituzione di un tavolo permanente per la ripartizione dei fondi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà