A Rimini oltre 11mila

Bonus vacanza, flop a Piacenza: solo due voucher spesi

4 agosto 2020

Il “bonus vacanza” non ha dato una boccata d’ossigeno al turismo piacentino. O almeno, per ora. Ad oggi, infatti, nel nostro territorio sono stati spesi solo due contributi da cinquecento euro ciascuno, erogati dal governo a favore di soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed&breakfast in Italia.

In Emilia Romagna, quindi, Piacenza risulta all’ultimo posto: qui il “bonus vacanza” è stato utilizzato solo da due famiglie. Sempre nella nostra regione, invece, è la provincia di Rimini quella che ha beneficiato maggiormente del sostegno economico indirizzato ai nuclei con Isee fino a 40mila euro: 11.226 voucher spesi in 774 strutture per un valore economico pari a 5.133.796 euro.

A livello nazionale, dall’entrata in vigore della misura avvenuta un mese fa, sono stati oltre un milione i bonus già erogati per un valore economico pari a 450 milioni di euro. Secondo gli ultimi dati dell’Agenzia delle Entrate, le prime tre regioni in cui si sono concentrate le spese sono l’Emilia-Romagna, la Puglia e la Toscana.

COME SI OTTIENE – Il “bonus vacanza” può essere richiesto e speso dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. L’importo viene modulato in base alla numerosità della famiglia: 500 euro per nucleo composto da tre o più persone, 300 euro da due persone e 150 euro da una persona. Il voucher è erogato esclusivamente in forma digitale. Per ottenerlo è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE