Aiuti post-Covid

Dalla Regione un piano di investimenti straordinari: a Piacenza 12,5 milioni di euro

7 agosto 2020

Un programma straordinario di investimenti da 40 milioni di euro per i territori maggiormente colpiti dalla pandemia e per quelli montani. E’ quanto ha stabilito la Regione Emilia Romagna: da lunedì prossimo, 10 agosto, si apriranno i termini per partecipare alla manifestazione di interesse prevista nell’ambito della legge regionale 5/2018, “norme in materia di interventi territoriali per lo sviluppo integrato degli ambiti locali”.

A Piacenza saranno destinati 12 milioni e mezzo di euro. La stessa cifra andrà alla provincia di Rimini, mentre il Comune di Medicina (Bologna) avrà a disposizione un milione.

In occasione delle conferenze territoriali del 17 e del 20 luglio scorsi, tenute dal presidente Bonaccini a Piacenza e Rimini, sono stati concertati i criteri di accesso degli interventi, per un rapido decollo degli investimenti. Le manifestazioni di interesse, se coerenti con i criteri delle conferenze territoriali, saranno avviate, con decisione della Giunta regionale, alla fase negoziale e dotate di risorse per velocizzare il più possibile l’attuazione degli interventi, dando la priorità agli investimenti e ai progetti immediatamente cantierabili.

“Bisogna fare presto e bene” è l’invito del presidente Stefano Bonaccini. “Abbiamo fatto uno sforzo straordinario per trovare le risorse necessarie per sostenere i territori più colpiti dalla pandemia: bisogna aprire subito decine e decine di piccoli cantieri che diano lavoro alle imprese e ai fornitori, agli artigiani e ai professionisti. È una spinta alla ripresa: partiamo dalle province più colpite dal Covid e dal lockdown, ma a settembre arriveremo a tutti i territori montani e alle aree interne”.

Il bando per la manifestazione di interesse si chiuderà il prossimo 30 settembre alle 17.00.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE