Victor, l’eroe del Trebbia che ha salvato un 25enne: “Sembrava morto”

25 Agosto 2020


“Stava annegando, l’ho afferrato sul fondo e portato a riva”. A parlare è il giovane soccorritore del ghanese che domenica ha rischiato di affogare in Trebbia. È un ragazzo italobrasiliano di Fombio l’eroe che ha salvato il giovane ghanese che domenica pomeriggio ha accusato un malore poco dopo un tuffo nel fiume. Victor Battistich, 22 anni, studente alla Erasmus University in Olanda, non ha esitato a lanciarsi per riportare a riva l’africano venticinquenne, il cui corpo giaceva sul fondo, ad una profondità compresa fra i 3 e i 4 metri. “Ero con mia mamma e il mio patrigno in Trebbia quando a circa 60 metri ho sentito gridare” racconta Victor. Una voce urlava: “C’è qualcuno sotto”. “Sono andato sul fondo: pensavo fosse già morto, ma l’ho afferrato e doveva avere in corpo aria perché sono riuscito a riportarlo in superficie abbastanza facilmente. Poi altre due persone mi hanno soccorso e lo abbiamo trascinato a riva”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà