Venerdì 25 settembre

A Ceci la “Festa dell’albero e della natura” in memoria di Zermani

23 settembre 2020

Promuovere tra le nuove generazioni la conoscenza e il rispetto della natura e far conoscere ai più giovani l’importanza di mettere a dimora una pianta: sono gli obiettivi della decima edizione dell’iniziativa “La festa dell’albero e della natura – Diamo radici al Futuro” che si terrà venerdì 25 settembre alle Vallette di Ceci, nel comune di Bobbio.

La giornata, rivolta a ragazzi delle scuole medie e delle scuole superiori dell’Istituto Comprensivo di Bobbio, sarà incentrata su una serie di attività didattiche a tema ambientale: dalla messa a dimora di piante autoctone a laboratori dedicati ad esempio a orienteering, uso di stampanti 3D, volo di un drone, protezione civile e dissesto idrogeologico.

La presentazione dell’iniziativa, avvenuta il Provincia, è iniziata con un minuto di silenzio in onore di Fausto Zermani, già presidente del Consorzio di Bonifica e improvvisamente scomparso, e al quale verrà dedicato uno degli alberi che verranno messi a dimora

A Le Vallette saranno piantumati, insieme a carabinieri forestali, 40 alberi di un metro e mezzo. La manifestazione del 25 settembre sarà di fatto un’anteprima del grande evento del giorno dopo: l’intero weekend renderà infatti Bobbio capitale del verde, perché sabato 26 il Chiostro dell’Abbazia di San Colombano ospiterà il lancio del progetto “L’orizzonte verde dell’Emilia-Romagna: 4 milioni e mezzo di nuovi alberi”, attraverso il quale nei prossimi 5 anni sarà piantato un albero per ogni abitante della nostra regione. Altri 250 alberelli saranno regalati ai partecipanti al convegno dalla Regione Emilia-Romagna.

FESTA DELL’ALBERO – IL VOLANTINO

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE