Alunno positivo al Gioia, ma la didattica integrata “frena” il contagio

10 Ottobre 2020

 

Il Coronavirus continua a “viaggiare” nelle scuole. Si è registrato il primo contagio anche al liceo Gioia, dove uno studente è risultato positivo al Covid ed è stato posto subito in isolamento. Ma in questo caso il modello di didattica integrata adottato dall’istituto scolastico piacentino ha fatto la differenza. Gli studenti, a gruppi e a turno, alternano la presenza a scuola alle lezioni on line da casa. Il giovane contagiato, nella settimana precedente al riscontro della positività del tampone, aveva partecipato alla didattica domiciliare. Questo metodo ha permesso di mettere in quarantena solo una parte della classe, entrata in contatto con il ragazzo due settimane fa. L’Ausl ha provveduto a sottoporre compagni e insegnanti al tampone di controllo, che sembra essere risultato negativo per tutti.

Probabilmente gli studenti potranno rientrare a scuola già a partire da lunedì prossimo, senza aspettare i 14 giorni previsti dalla quarantena “classica” non rientrando nei contatti “stretti” del giovane, nelle 48 ore precedenti al contagio. Con questo caso, il bilancio complessivo dei contagiati accertati nelle scuole piacentine, dalla ripresa delle lezioni il 14 settembre scorso, sale a 32.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà