Croce Rossa, servizi intensificati per l’emergenza Covid

07 Novembre 2020

L’emergenza Coronavirus per i 1.450, tra volontari e dipendenti, della Croce Rossa di Piacenza non è mai finita. Dopo aver tirato un sospiro di sollievo durante l’estate, le attività sono andate intensificandosi e ora l’associazione sta garantendo servizi aggiuntivi richiesti dall’Ausl, per far fronte alla situazione delicata. Il numero di persone però, che opera sul territorio, è rimasto invariato in quanto i corsi di formazione avevano subito uno stop in primavera causa Covid. Sono stati riattivati in questi giorni e hanno già visto la partecipazione, rigorosamente on line, di duecento persone, le quali entreranno in servizio tra qualche mese. “Il nostro impegno è sempre massimo – spiega il presidente di Cri Alessandro Guidotti. Dal 15 aprile siamo anche in servizio h24 sul centro Covid di Sal Polo e abbiamo ripreso a pieno ritmo le nostre attività sociali riaprendo il centro di ascolto di viale Malta”.

GUARDA L’INTERVISTA  

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà