Pedrazzini: “Il 70% dei decessi al di fuori delle terapie intensive”

03 Dicembre 2020

“I decessi per Covid di persone ricoverate in ospedale avvengono nel 70% dei casi al di fuori dalle Terapie intensive. E cioé nei reparti di Medicina d’urgenza o di Pneumologia, i cosiddetti posti letto semintensivi”.

Lo dice il direttore sanitario dell’Ausl di Piacenza, Guido Pedrazzini.

“I ostri dati parlano di un 15% di decessi in Terapia intensiva e Utir mentre una parte consistente dei decessi, circa il 70%, avviene nei reparti di medicina dove ci sono posti letto semintensivi (Medicina urgenza o Pneumologia, ad esempio)”.

E sulla mortalità conseguente al contagio, Pedrazzini dice: “L’età media dei pazienti è intorno ai 78 anni: sono per lo più ultra80enni, quasi tutti polipatologici (neoplastiche, vascolari o cardiovascolari). Ci sono anche persone relativamente giovani ma anche in questi casi con patologie importanti pregresse. Pochissime le eccezioni”.

L’INTERVISTA COMPLETA SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà