Coldiretti, giornata del Ringraziamento: “Al servizio dell’opera di Dio”

08 Dicembre 2020

Giornata del Ringraziamento per Coldiretti Piacenza, che ieri ha celebrato il tradizionale rito, in Cattedrale con una concelebrazione presieduta dal Vescovo di Piacenza, Adriano Cevolotto.

La mattinata piovosa non ha fermato né la tipica coreografia gialla di Coldiretti – piazza Duomo era addobbata in giallo già in prima mattinata -; né la partecipazione che ha visto anche molti rappresentanti delle Istituzioni e Sindaci e rappresentanti di vari comuni.

Prima della celebrazione uno dei momenti forti, divenuti ormai storici: la benedizione dei mezzi agricoli. Un rito caro a Coldiretti che vuole legare la moderna tecnologia con la dimensione spirituale del lavoro dei campi.

Durante il rito il Vescovo ha richiamato il legame – che poteva apparire insolito – tra festa dell’Immacolata e giornata del Ringraziamento, sottolineando che “gli agricoltori, come Maria, sanno porsi al servizio dell’opera di Dio”, ma chiarendo anche come oggi l’attività agricola deve essere vissuta in chiave sostenibile. Una lettura del processo produttivo che mette gli agricoltori in un ruolo di veri protagonisti.

Come da tradizione, al termine della celebrazione è stato il momento dell’intervento del presidente dell’organizzazione piacentina Ugo Agnelli, che ha voluto sottolineare l’impegno degli agricoltori nella tutela dell’ambiente, proprio a cominciare dalle strategie di razionalizzazione dell’utilizzo dell’acqua.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà