Da oggi anche Piacenza è in “zona arancione”: cosa si può fare e cosa no

28 Dicembre 2020

Da oggi fino a mercoledì 30 dicembre (e poi ancora lunedì 4 gennaio) anche Piacenza – così come le altre città italiane – si trova in “zona arancione”. Spazio, quindi, a un leggero allentamento delle misure anti-Covid. Ecco, di seguito, un riassunto delle norme in vigore (qui maggiori informazioni). Attenzione: il coprifuoco vale sempre dalle 22 alle 5.

Spostamenti– Dalle 5 alle 22 non è necessario motivare gli spostamenti all’interno del proprio comune. Per spostamenti verso altri Comuni, nonché dalle 22 alle 5 anche all’interno del proprio comune, si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche mediante autodichiarazione che potrà essere resa su moduli prestampati già in dotazione alle forze di polizia statali e locali.

E’ possibile assistere un parente o un amico non autosufficienti? – Sì, è una condizione di necessità e quindi non sono previsti limiti orari.

Si può uscire per acquistare beni diversi da quelli alimentari? – Sì, non sono previste limitazioni alle categorie di prodotti acquistabili.

Si può uscire per fare una passeggiata? È consentito fare attività motoria? – Sì, dalle 5 alle 22.

Ristoranti, pizzerie, pasticcerie e altre attività di ristorazione – In “zona arancione”, i ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto, consentita dalle 5 alle 22, e per la consegna a domicilio, consentita senza limiti di orario, ma che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà