Unica assenza per dare la vita a Enea: “Avevo chiesto di partorire il giorno dopo”

21 Gennaio 2021

Trentacinque presenze su trentasei, la maggior parte delle quali trascorse in dolce attesa. E quell’unica volta in cui non ha presenziato al consiglio comunale di Piacenza, lo ha fatto per una causa più che valida. Sara Soresi, consigliere di Fratelli d’Italia, si è posizionata nei primi posti della classifica delle presenze in consiglio, nell’anno 2020. Ha mancato solo una seduta: “Quell’unica assenza la ricordo bene – scrive sul suo profilo social – È andata più o meno così: “Dottore, posso fissare la data del parto di martedì, così il lunedì posso essere in Consiglio?” Lui: “Non le rispondo neanche”. Era lunedì 19 ottobre. C’era consiglio comunale. Ma è nato Enea”.

La Soresi ha tentato dunque di convincere il medico a ricoverarla il giorno successivo al consiglio comunale per non mancare all’appuntamento che “devo ai miei elettori, è un dovere”, ma il ginecologo non l’ha accontentata e quel giorno si è tinto di azzurro, con la nascita del figlioletto. Soresi ha anche un’altra bimba: “Conciliare famiglia e vita lavorativa non è per nulla semplice – spiega – quando sono in consiglio mio marito tiene i bambini. Inoltre sono una libera professionista e per questa categoria non esistono aiuti, né pause. Spesso le donne sono costrette a sacrificare o il lavoro o la famiglia. Sogno una società in cui non sarà più necessaria questa scelta dolorosa”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà