Giornata della Memoria, anche a Piacenza onorate le vittime dell’Olocausto

27 Gennaio 2021

Il 27 gennaio di settantasei anni fa, era il 1945, veniva scoperto il campo di sterminio di Auschwitz e furono liberati i superstiti. Dal 2005 in questa data viene celebrata in tutto il mondo la Giornata della Memoria, in ricordo delle vittime dell’Olocausto.

Oggi, alle 11.30, nel giardino della Memoria di Stradone Farnese a Piacenza, si svolgerà in forma ristretta la cerimonia istituzionale alla quale è prevista la partecipazione del prefetto Daniela Lupo e del sindaco Patrizia Barbieri.
Isrec ha organizzato per le scuole la visione in prima assoluta del film di Maya Sarfaty Se questo è amore (Austria-Israele, 2020). Le informazioni per l’accesso alla piattaforma digitale Vimeo sono reperibili sul sito dell’istituto.

Domani, 28 gennaio, saranno Bruno Silva e i compianti Ido Cassinelli, Osvaldo Galli, Giovanni Sivelli e Renzo Villaggi a ricevere la medaglia d’onore per la Giornata della memoria, in ricordo dello sterminio del popolo ebraico e della persecuzione italiana dei cittadini ebrei, degli italiani che subirono la deportazione, la prigionia, la morte, e di coloro che, in campi e schieramenti diversi, si opposero al progetto di sterminio e salvarono i perseguitati. La consegna si svolgerà in prefettura
Sempre domani, alle 11 la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Piacenza ha organizzato il webinar “Resistere in situazioni estreme: Primo Levi e Viktor Frankl, testimoni della Shoah” con saluti istituzionali anche del Prefetto Daniela Lupo e interventi del Prof. Bruzzone Dipartimento di Pedagogia e della Dr.ssa Frustagli del Dipartimento di Italianistica.

In considerazione dell’assoluta importanza di tramandare la memoria alle nuove generazioni, per ricordare i tremendi fatti e le vittime della Shoah, la quasi totalità delle attività verrà svolta utilizzando piattaforme informatiche e i canali social.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà