Smog, Piacenza 26esima tra le città più inquinate. Nel 2020 polveri sottili “fuorilegge” 53 giorni

29 Gennaio 2021

Tra le 35 città capoluogo italiane che hanno sforato il limite annuale delle polveri sottili c’è anche Piacenza che si colloca al 26esimo posto tra le città più inquinate per Pm10. La centralina Giordani Farnese,in centro storico, ha sforato 53 volte il limite di 35 imposto dall’Unione Europea. La maglia nera va a Torino con 98 giorno fuorilegge seguita da Venezia (88) e Padova (84).

Lo rivela Mal’aria, il dossier annuale di Legambiente.

“I giorni di superamento del Pm10 sono un campanello d’allarme dello smog ma le medie annuali rappresentano la cronicità dell’inquinamento e sono il parametro di riferimento per la tutela della salute, come indicato dalle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che stabilisce in 20 microgrammi per metro cubo la media annuale per il Pm10 da non superare.

Sono 60 le città italiane (il 62% del campione analizzato) che hanno fatto registrare una media annuale superiore a quanto indicato dall’OMS” si legge nel rapporto di Legambiente.

Anche nella classifica relativa al valore medio annuale delle Pm10, Piacenza è 26esima con un valore medio di 28 microgrammi per metro cubo.

IL COMUNICATO DI LEGAMBIENTE EMILIA ROMAGNA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà