Il grido dei piccoli imprenditori: “Siamo in ginocchio, meno tasse per noi”

23 Febbraio 2021

“Un anno con il Coronavirus per un piccolo imprenditore equivale ad un anno di disperazione”. Il grido di dolore è di un’imprenditrice vitivinicola borgonese, Chiara Azzali, che durante una seduta del consiglio comunale si è fatta portavoce del grave disagio che sta vivendo un’intero settore, quello dei piccoli imprenditori agricoli locali. “Ci sono giorni in cui si rasenta la disperazione” ha detto Azzali riferendosi alle gravi difficoltà economiche provocate dalla pandemia. Dalle minoranze è arrivato un appello a sollevare gli imprenditori da quelle che sono stati definiti “balzelli” come la tassa sulla pubblicità.

I DETTAGLI SU LIBERTÀ NELL’ARTICOLO DI MARIANGELA MILANI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà