Contagi Covid, sempre più colpiti i giovani: il 25% dei nuovi positivi sono under 18

01 Marzo 2021

Il virus corre fra i giovanissimi: un contagiato su quattro ha meno di diciotto anni. È quanto evidenzia il dottor Roberto Sacchetti, segretario provinciale della Fimp (Federazione italiana medici pediatri). Quasi un mese fa la percentuale dei positivi nella fascia d’età tra zero e diciassette anni era pari a 22 punti all’interno di una tendenza che allora si dimostrava in crescita. All’inizio di gennaio invece era al 12 per cento. A distanza di poche settimane si è saliti al 25 per cento: “Da una settimana però è stabile – precisa Sacchetti – e soprattutto non abbiamo riscontrato contagi da varianti in questo venticinque per cento”. Alla numerosità dei contagi fra minorenni però fa da contraltare la scarsa o nulla sintomatologia: quasi sempre infatti bambini e ragazzi non risultano avere sintomi o ne hanno di molto lievi. La conferma in questo casi arriva dal dottor Giacomo Biasucci, direttore del dipartimento materno-infantile del polichirurgico: “Fortunatamente non abbiamo mai avuto dei casi di covid – spiega – certo abbiamo avuto delle positività ma in bambini entrati in ospedale con altre problematiche e molto probabilmente contagiati in ambito familiare. Di bambini o adolescenti ricoverati con una prima diagnosi di Sars-Cov-2 non ne abbiamo registrati invece”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà