Il dottor Spada: “Piacenza accerchiata, servono misure a carattere provinciale”

04 Marzo 2021


“Sia che si tratti di una stanza di ospedale o di una provincia, il primo provvedimento per arginare il contagio è l’isolamento del focolaio. Paghiamo non averlo fatto per tempo. Andavano chiuse subito le province con focolaio. Adesso Piacenza è circondata, per quanto tempo resisterà? Glielo dico, poco”.

Sono le parole di Paolo Spada, chirurgo dell’Humanitas, che da un anno analizza dati su dati sull’epidemia. E dalla cartina che il medico fornisce, si intuisce chiaramente come la nostra città sia letteralmente accerchiata da focolai.

Nei mesi scorsi, Spada, in una intervista pubblicata sul quotidiano Libertà, commentò con scetticismo l’introduzione del sistema dei “colori regionali” per cercare di arginare il contagio.

“I fatti stanno dimostrando che il sistema più convincente verso il quale tutti stanno andando riguarda l’attivazione di soglie provinciali e non più vaste”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà