“Se ci sono le dosi, a Piacenza pronti a effettuare fino a 5mila vaccini al giorno”

09 Marzo 2021

L’Ausl di Piacenza è pronta a potenziare la macchina delle vaccinazioni anti-Covid. Ma le nuove forniture dovranno essere puntuali e consistenti. Lo ha spiegato il direttore generale Luca Baldino nel corso della conferenza stampa di oggi (9 marzo), dicendosi “fiducioso che a partire da aprile il nostro Paese riceva più fiale”. Al momento l’organizzazione messa in campo dall’azienda sanitaria locale consente di effettuare fino a tremila iniezioni al giorno (a pieno regime), ma – con l’eventuale incremento delle dosi – “saremmo pronti ad arrivare a quota cinquemila, anche attraverso l’apertura di un ulteriore centro vaccinale nel nostro territorio”.

Poi Baldino ha fatto il punto sulle vaccinazioni anti-Covid finora eseguite. “Per quanto riguarda gli over 80, l’Ausl ha svolto la somministrazione su 8.941 persone, a cui s’aggiungono 12.066 già prenotate e 6.054 da convincere. Ad oggi la prima data libera è il 13 aprile. A proposito del personale scolastico – categoria avente diritto alle dosi contro il Coronavirus – il direttore generale dell’Ausl ha assicurato che “la copertura si attesta al 100 per cento, considerando i 2.063 lavoratori già vaccinati e le 2.825 prenotazioni effettuate. Dall’8 marzo, inoltre, la possibilità è stata estesa anche al personale universitario”. Baldino ha annunciato che “entro la metà della prossima settimana si completerà la campagna vaccinale su buona parte di forze dell’ordine e forze armate”.

OVER 75 – Da lunedì 15 marzo in Emilia-Romagna la campagna di vaccinazione sarà estesa anche a un’ulteriore fascia di popolazione: le persone con patologie gravi e i cittadini tra i 75 e i 79 anni. Dall’Ausl di Piacenza una raccomandazione: “Gli over 75 con patologie gravi devono ricevere l’iniezione di Pfizer o Moderna, e non quella di AstraZeneca utilizzata per la loro fascia anagrafica, perciò è importante che chiariscano la loro condizione di vulnerabilità”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà