Vaccini anti-Covid, tocca alle forze dell’ordine: oggi oltre 500 iniezioni a Piacenza

08 Marzo 2021

Al via le vaccinazioni anti-Covid su forze dell’ordine e forze armate di Piacenza. Oggi pomeriggio (8 marzo) l’Ausl ha avviato le somministrazioni di AstraZeneca su 550 lavoratori della pubblica sicurezza, circa un quarto dei duemila operatori totali che hanno dato la loro disponibilità. Tra i primi a ricevere l’iniezione c’è stato il carabiniere Riccardo Molinelli, vicecomandante della stazione di Rivergaro. Subito dopo Sara Buffone, in servizio alla guardia di finanza di Piacenza: “Il vaccino rappresenta un traguardo importante, spero che possa essere un segnale positivo anche per il resto della cittadinanza”.

In questa fase dell’attività di immunizzazione, l’Ausl di Piacenza ha contattato le varie autorità di pubblica sicurezza per organizzare le somministrazioni. Dopodiché la prefettura, i carabinieri, la polizia, la guardia di finanza, le polizie locali, l’esercito e gli altri comandi hanno trasmesso l’elenco degli operatori disposti a vaccinarsi contro il Coronavirus. “Oggi le erogazioni – spiega la dottoressa Adonella Visconti, responsabile assistenziale del dipartimento di cure primarie – sono partite su 550 forze dell’ordine e forze armate. Per loro utilizziamo le fiale di AstraZeneca, che garantiscono una procedura più veloce in quanto la preparazione avviene direttamente nei box. Il richiamo sarà effettuato tra una decina di settimane. Fondamentale è anche il supporto di medici e infermieri militari, in servizio al nostro fianco“.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà