Mistero Klimt, era l’ex direttore della Ricci Oddi il terzo indagato

17 Marzo 2021

Era Stefano Fugazza il terzo nome tra gli indagati per il furto del Klimt. Dunque anche l’ex direttore della Galleria Ricci Oddi, scomparso nel 2009, è stato sollevato da dubbi circa sue presunte responsabilità. A distanza di un anno dall’avvio delle indagini per il furto del “Ritratto di Signora”, emergono dettagli dopo mesi di riserbo assoluto da parte degli inquirenti. Sulle indagini svolte dalla squadra mobile e coordinate dal sostituto procuratore Ornella Chicca, sfociate nella richiesta di archiviazione per i tre indagati, dovrà pronunciarsi il Gip.

Con Fugazza erano stati iscritti nel registro degli indagati la moglie dell’ex direttore Rosella Tiadina, mancata pochi giorni fa, e Valeriano Beltrame, un ladro di rango, professionista del furto.

Sono stati con tutta probabilità gli scritti dell’ex direttore della galleria ad attirare l’attenzione degli investigatori. Stralci di alcuni diari tenuti da Fugazza che hanno richiesto accertamenti mirati a chiarire il significato di alcune frasi riportate su quelle pagine. Il mistero dura da 24 anni e pare destinato a resistere a lungo nel novero delle imprese criminali più controverse.

IL SERVIZIO DI NICOLETTA MARENGHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà