Piano vaccinale, Donini: “Vogliamo completare gli over 80 entro metà aprile”

23 Marzo 2021

“La priorità è la difesa della popolazione più vulnerabile e quindi il piano vaccinale, che è nazionale e al quale le Regioni devono adeguarsi, è cominciato da chi – in caso di contagio da Covid – avrebbe le ripercussioni più serie, o addirittura la vita a rischio, e non da chi è maggiormente esposto al rischio contagio”.

E’ l’assessore alla Sanità dell’Emilia-Romagna Raffaele Donini a chiarirlo, durante la video conferenza nella quale ha fatto il punto sull’andamento epidemiologico e sul piano vaccinale anti-Covid.

“L’obiettivo – ha proseguito l’assessore – è quello di completare la vaccinazione degli over 80 entro la metà di aprile, anticipando le prenotazioni”.

Donini ha anche espresso un chiarimento sulla somministrazione dei vaccini in avanzo a fine giornata: “Non presentatevi ai centri vaccinali nella speranza di ricevere una dose i avanzo, perché verranno comunque destinate a persone appartenenti a categorie aventi diritto, che verranno chiamate all’occorrenza”.

L’assessore ha poi annunciato l’arrivo di oltre 145mila dosi di vaccini Moderna, Pfizer e AstraZeneca in questa settimana e di mezzo milione di dosi in aprile, spiegando che la Regione “è pronta all’alert 2 del piano vaccinale, per passare da 10mila a 20mila somministrazioni al giorno”. “Ad oggi in Regione è stato somministrato l’88% delle dosi ricevute, e va considerato che circa il 10-15% viene mantenuto come scorta per le seconde dosi”.

Donini ha poi parlato del vaccino AstraZeneca, spiegando che il calo delle prenotazioni dovuto alla sospensione temporanea di somministrazioni, è di circa il 5%.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà