Maestra del nido: “Le mascherine che ci forniscono non sono certificate”

26 Marzo 2021

Mascherine non certificate fornite alle maestre dei nidi di Piacenza? A sollevare il dubbio è proprio una di loro. “Me ne sono accorta per caso, guardando qualche giorno fa una puntata della trasmissione “Piazza pulita” in cui si parlava di milioni di mascherine Ffp2 provenienti dalla Cina e vendute con il certificato CE nonostante non soddisfino i requisiti di sicurezza necessari”– spiega. Già da diverse settimane la polemica tiene banco sui giornali: a sollevarla una società internazionale che si occupa di import export sull’asse Italia-Cina che ha denunciato il fatto che la maggior parte delle mascherine in commercio non corrisponda alle certificazioni. Le prime a essere finite nel limbo sono proprio quelle con la marchiatura CE 2163, certificate da un laboratorio turco e vendute anche in alcune farmacie italiane. “Quelle che il Comune ci ha consegnato riportano quella marchiatura – prosegue la maestra – e quindi, a quanto sembra, non sarebbero certificate come presidio medico. Omologate come elemento di protezione lo sono, tant’è che è riportata la dicitura EN 149-2001, ma certificate sembrerebbe proprio di no”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà