Vaccini in farmacia anche a Piacenza: “In attesa del via libera, pronti da metà aprile”

31 Marzo 2021

Da martedì prossimo, 6 aprile, in Liguria sarà possibile vaccinarsi in 52 farmacie del territorio. A iniettare la dose saranno medici o personale abilitato. L’accordo nazionale tra Federfarma, Assofarm, Governo, Regioni e Province Autonome, in attuazione di quanto previsto dalla legge Bilancio e dal decreto Sostegni è stato raggiunto nella serata di lunedì 29 marzo con l’obiettivo di contribuire ad accelerare la campagna vaccinale in atto. Un altro servizio offerto dalle farmacie dopo quello dei test rapidi. Il documento definisce le regole del percorso formativo che abilita il farmacista alla vaccinazione e le misure logistiche necessarie di sicurezza. Il target di popolazione che potrà accedere al servizio sarà quello indicato dalle autorità competenti.

“Siamo disponibili a offrire questo ulteriore servizio – spiega Roberto Laneri, presidente di Federfarma Piacenza – e alcuni di noi hanno già iniziato i corsi di formazione dell’Istituto superiore di sanità. Occorre ancora conoscere tutti i dettagli organizzativi, ma intanto ci stiamo preparando. Io immagino che inizialmente aderiranno il 50% delle farmacie e in seguito la quota aumenterà. Indicativamente saremo pronti a metà aprile”

“L’accordo quadro, a carattere nazionale, verrà illustrato ai delegati dell’assemblea nazionale di Federfarma giovedì 1° aprile – ha dichiarato il presidente nazionale di Federfarma Marco Cossolo. Dopo questo passaggio si potrà procedere al recepimento del protocollo a livello regionale, così da essere pronti alla somministrazione non appena saranno disponibili i vaccini destinati alle farmacie”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà