“A Bogli un museo dedicato a Toscanini”: la proposta del vice sindaco di Ottone

01 Aprile 2021

Un museo dedicato ad Arturo Toscanini dove dove nacque il bisnonno Pietro. E’ la proposta del vice sindaco di Ottone, Maria Lucia Girometta.

“A Bogli, dove nell’agosto 2014 è stata intitolata una via ad Arturo Toscanini, mi auguro che, con l’aiuto di sostenitori ed estimatori, si riescano ad organizzare iniziative volte alla valorizzazione delle radici del grande musicista, magari anche attraverso la conversione di un immobile in loco a museo e casa dei ricordi” scrive in una nota  Girometta.

“È infatti nella piccola frazione di Bogli nell’alta val Boreca, fra le cime dei monti Lesima, Cavalmurone ed Alfeo – prosegue Girometta – che vide la luce Pietro Toscanini, il bisnonno di Arturo, nel lontano 19 maggio 1769; nei registri parrocchiali di Bogli, accanto al nome di Pietro Toscanini, sono indicate anche le generalità dei genitori Simone e Maria Toscanini (i trisavoli, sempre di Bogli) senza precise indicazioni sulla data di nascita. E a Bogli esiste ancora la casa del bisnonno Pietro Toscanini, una caratteristica costruzione in pietra e, nel cimitero. riposa in pace Antonio Toscanini (cugino e quasi coetaneo di Arturo) morto ad 88 anni il 2 agosto del 1954, peraltro molto somigliante al Maestro”

LA LETTERA DEL VICESINDACO DI OTTONE MARIA LUCIA GIROMETTA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà