Bar e ristoranti si preparano alle riaperture. “Penalizzato chi non ha spazi esterni”

24 Aprile 2021

 

Non vedono l’ora di poter rivedere i clienti e servirli al tavolo: baristi e ristoratori si preparano alle riaperture di lunedì 26 aprile quando anche la provincia di Piacenza tornerà in fascia gialla. Un giallo “rafforzato” perché i locali potranno accogliere i clienti ma solo all’aperto (fino alle 22, orario in cui resta confermato il coprifuoco). Chi non ha a disposizione il dehors proseguirà con l’asporto. La categoria è divisa tra ottimismo e delusione. “Finalmente possiamo ripartire ed è già qualcosa ma ci dispiace per i colleghi che non hanno spazio all’aperto” dicono gli esercenti. Gli spazi all’aperto soprattutto in città sono molto limitati e, per alcuni ristoratori consistono in un paio di tavoli. “Sarà peggio di prima perché l’asporto calerà e avremo a disposizione solo due tavoli all’aperto. Inoltre proprio la settimana prossima è anche previsto maltempo. Non so come andrà, è da più di un anno che siamo in difficoltà” commenta un ristoratore. Dalla settimana prossima ci saranno anche ristoranti che partiranno con una nuova gestione. “E’ il settimo locale della mia carriera ma questa nuova apertura è diversa dalle altre – spiega un veterano della ristorazione -, lo spazio all’aperto è poco, speriamo che la situazione dell’epidemia ci consenta di riaprire al più presto all’interno”.

IL SERVIZIO DI NICOLETTA MARENGHI

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà