Giornata mondiale della Croce Rossa. Sede nuova e potenziamento dei volontari

07 Maggio 2021

Una sede nuova, ancora da costruire e l’incremento del numero dei volontari. Sono questi i progetti futuri della Croce Rossa Piacenza che si appresta a celebrare, domenica 8 maggio, la Giornata Mondiale della Cri. Non sono previste cerimonie, per rispetto delle disposizioni anti-Covid, ma tutti i comuni della provincia sono stati invitati ad esporre la bandiera della Croce Rossa e, a Piacenza, è stato chiesto all’amministrazione di illuminare di rosso un monumento della città. Il 2020 ha rappresentato un anno particolarmente difficile e intenso a causa della pandemia. Sono stati percorsi quasi 1 milione e 900mila chilometri e sono state trasportate 25mila persone. Bilancio confermato anche nei primi sei mesi del 2021 dove si è registrato anche un incremento dei servizi di trasporto per le visite dovuto alla ripresa della normale attività sanitaria.

“Le necessità sono indubbiamente aumentate – spiega Alessandro Guidotti, presidente della locale Croce Rossa – assistiamo in maniera continuativa oltre 600 famiglie bisognose, nel complesso ci facciamo carico di 5mila persone che chiedono aiuto. In questi mesi c’è un trend in aumento, quello della richiesta di servizi che aumenta perché, con la normalizzazione della situazione sanitaria, sono ripresi i trasporti per le visite specialistiche”.

Croce Rossa si occupa anche del trasporto settimanale di 200 tra adulti e minori con disabilità. “Per il futuro abbiamo in serbo la costruzione di una nuova sede in quanto quella attuale è ormai inadeguata. Ci serve uno spazio decisamente più funzionale alle nostre esigenze e più ampio” – sottolinea Guidotti. Sono ancora in corso le trattative per l’acquisizione dell’area dove realizzare la struttura. 

L’associazione ha bisogno di aiuti: “La pandemia ha comportato la sospensione delle raccolte di aiuti che effettuavamo tramite eventi benefici – conclude Guidotti – abbiamo bisogno di un sostegno per poter garantire assistenza a sempre più persone”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà