Protesta Lega a Castel San Giovanni: “Questo ospedale non può essere svuotato”

09 Maggio 2021

“Questo ospedale non solo deve tornare ad essere come prima ma anzi deve essere valorizzato”. È questo il monito unanime scandito durante la manifestazione organizzata dal coordinamento provinciale della Lega nel parcheggio dell’ospedale di Castel San Giovanni per dire no al trasferimento dei posti letto di riabilitazione a Fiorenzuola. Al presidio hanno partecipato rappresentanti non solo del Carroccio, ma anche esponenti politici dei vicini comuni valtidonesi, che gravitano sul presidio unico della Val Tidone, rappresentanti del consiglio comunale locale e anche semplici cittadini. Da tutti è arrivato lo stesso messaggio indirizzato ai vertici della sanità piacentina, ma anche al presidente della Regione Stefano Bonaccini: “La riabilitazione deve tornare a Castel San Giovanni e gli impegni presi su questo ospedale devono essere rispettati”. Tra i vari interventi si sono succeduti i consiglieri regionali del Carroccio Matteo Rancan e Valentina Stragliati, l’onorevole Elena Murelli, il referente provinciale della Lega Luigi Merli insieme al responsabile rapporti con gli enti locali Gianpaolo Maloberti, fino agli amministratori locali come il sindaco Lucia Fontana.

Da tutti è arrivato la stessa richiesta: “Ausl, Regione e Ministro della Sanità devono mantenere fede all’impegno preso di potenziare questo ospedale. Vigileremo sul rispetto di tali promesse e non accetteremo un depotenziamento”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà