La relazione di Arpae: “Dopo lo svaso a Boschi, nelle acque tutti i valori inferiori ai limiti”

18 Giugno 2021

“La situazione al momento rilevata evidenzia un impatto ridotto sull’ambiente, sebbene con qualche criticità locale”.
Così spiega Arpae, nella relazione che è stata pubblicata sul sito dell’Agenzia, in relazione alle operazioni di svaso del bacino ad uso idroelettrico sul torrente
Aveto a Boschi di Ferriere.
L’Agenzia ha condotto una serie di analisi nel periodo compreso tra il 25 maggio e il 7 giugno: “Il monitoraggio è stato effettuato in base al Piano operativo autorizzato di Enel Green Power in tre stazioni a valle della diga. Inoltre, è stato fatto anche monitorando ulteriori sei stazioni sull’asta del Trebbia, per avere un quadro più completo fino alla confluenza con il fiume Po”, viene precisato nella relazione.
Quali i risultati? “In tutte le stazioni monitorate sono stati riscontrati valori
inferiori ai limiti di riferimento contenuti nel Piano operativo”.

Infine conclude l’agenzia: “Come ulteriore verifica della situazione complessiva, a 30 giorni dallo svaso (quindi dal 25 giugno) è prevista dal Piano operativo la prima delle tre campagne post operam, volte a verificare il recupero dell’ecosistema fluviale”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà